HIV: la terapia blocca il contagio anche con il sesso non protetto

Pubblicato il: 3 Maggio 2019 alle ore 18:58 Aggiornato il: 3 Maggio 2019
HIV terapia blocca contagio

La terapia antiretrovirale impedisce il contagio dell'HIV qualsiasi rapporto sessuale si abbia. Ecco tutti i dettagli

Rapporti sessuali sicuri anche senza preservativo grazie alla terapia antiretrovirale. È questo l’importante risultato di uno studio su quasi 2.000 uomini monitorati per 8 anni. Nel dettaglio erano 972 coppie omosessuali nelle quali uno aveva l’HIV e seguiva la terapia antiretrovirale, mentre l’altro era sieronegativo. In nessun caso chi era sano si è ammalato. Dal punto di vista statistico sono stati evitati 472 contagi. In totale le coppie hanno avuto 76.088 rapporti anali non protetti. Anche se 15 uomini sono risultati infetti durante lo studio, i test genetici hanno dimostrato che la trasmissione del virus non è avvenuto dal partner principale.

La terapia antiretrovirale rende il virus irrilevabile 

Nello studio le persone con HIV avevano preso antiretrovirali per una media di quattro anni prima dell’inizio della ricerca, rendendo il virus irrilevabile. È così che si definisce quando in un ml di sangue ce ne sono solo meno di 200 copie. La maggior parte dei pazienti raggiunge questo livello dopo aver seguito la cura per sei mesi.

Speciale esami del sangue: la guida completa

Sesso anale è il rapporto sessuale a rischio più alto 

Il sesso anale è ritenuto da sempre il metodo a più alto rischio per il contagio dell’HIV. Per questo i ricercatori dell’University College di Londra si sono detti ancora più contenti degli esiti del loro studio. «Questo potente messaggio – ha spiegato il professor Alison Rodger, primo autore della ricerca – può aiutare a fermare la pandemia del virus, prevenendo la trasmissione dell’HIV e abbattendo lo stigma e la discriminazione sociale che tante persone con l’HIV affrontano».

Se non è rilevabile, non è trasmissibile

Con i farmaci a disposizione il virus non può essere eliminato. Si riesce però ad azzerare la carica virale. In questo modo non c’è più il contagio, a conferma della bontà della campagna internazionale U=U. In pratica ciò che non può essere rilevato undetectable, non può essere trasmesso, untrasmissible.

Con la terapia antiretrovirale l’HIV non può essere trasmesso con qualsiasi pratica sessuale

Altre ricerche avevano dimostrato il rischio zero tra le coppie eterosessuali. «Questo nuovo studio dimostra che se le persone seguono la terapie antiretrovirale – afferma Ford Hickson della London School od Hygiene – noin possono trasmettere il virus ad altre persone qualsiasi tipo di sesso facciano».

Guida all’ipertensione o pressione alta

Come funziona la terapia antiretrovirale?

Si tratta di una combinazione di farmaci da prendere tutti i giorni per fermare la replicazione dell’HIV nell’organismo. Non può curare l’HIV, ma può ridurre la quantità di virus rilevabile nel sangue. La maggior parte delle persone con HIV prende un mix di pastiglie una volta al giorno. Altre possono ingoiare fino a quattro pillole al giorno, a secondo di quanto deciso dal medico. La terapia dev’essere cominciata il prima possibile.

La situazione in Italia 

Nel mondo sono circa 37 milioni le persone che vivono con l’HIV. Di queste 22 milioni hanno accesso alle cure. In Italia nel 2018 ci sono state 3.443 nuove diagnosi di infezione da HIV, pari a 5,7 nuovi casi per 100.000 residenti.

Leggi anche…

FONTE:





Chiedi un consulto di Infettivologia