L’aspetto delle tue unghie ti dice come stai. Ecco come interpretarlo

Le unghie possono essere un importante meccanismo di auto analisi per capire quale sia lo stato di salute. Naturalmente la diagnosi va poi confermata da uno specialista

Unghie fragili

Capita spesso di avere le unghie fragili, che tendono a scheggiarsi o rompersi con facilità. Di solito la causa va ricercata nella mancanza di vitamine come la A, la B6 e la E o di sali minerali, come il ferro, il rame, il selenio e lo zinco. Le unghie sono composte da grassi, acqua, aminoacidi, vitamine  e sali minerali. Di conseguenza una loro mancanza rende le unghie più fragili.

La carenza di vitamine e sali minerali può essere causata da:

  • una cattiva alimentazione;
  • unghie spesso a contatto con detergenti, prodotti chimici o acqua;
  • manicure troppo frequenti o aggressive;
  • lunghe malattie;
  • lunghe cure farmacologiche.

Unghie ingiallite

Spesso le unghie si ingialliscono semplicemente per l’uso di smalti scadenti. Alcune volte però possono nascondere alcune malattie dell’apparato respiratorio, come bronchiti, sinusiti croniche o pleurite. Generalmente in questi casi diventano gialle anche le unghie dei piedi.

Piccole macchie bianche sulle unghie

Le macchie bianche che si possono formare sulla superfici delle unghie sono delle bolle d’aria che si formano tra le lamine ungueali. Generalmente la causa va ricercata in piccoli traumi, ma possono anche essere il campanello d’allarme di alcune malattie della pelle come la dermatite atopica o la psoriasi. Quando sono provocate da una patologia colpiscono tutte o quasi le unghie delle mani.

Piccole macchie scure sulle unghie

Generalmente anche in questo caso la causa principale è un trauma: si tratta infatti di piccole tracce di sangue. In questo caso queste piccole macchie scure scompaiono velocemente. Se invece perdurano nel tempo è meglio rivolgersi a un dermatologo, perché potrebbero essere la spia di un neo benigno, ma anche di un tumore della pelle, come il melanoma.

Unghie violacee o bluastre

In questo caso il trauma che ha interessato le unghie lo ricorderesti, perché per far diventare le unghie di questi due colori deve essere stato importante. Se non hai subito alcun trauma, attento, potrebbe trattarsi di un segnale di problemi cardiocircolatori. Se la circolazione del sangue non avviene in maniera corretta, i tessuti non sono ben ossigenati e assumono un colore blu, ben evidente nelle unghie.

Unghie bianche e brune

Di solito si tratta di un fungo: ecco perché si parla di onicomicosi. Qui è necessario intervenire nel più breve tempo possibile, facendosi consigliare la terapia migliore dal dermatologo.

Unghie bianche e rosa

Questo è un altro segnale assolutamente da non sottovalutare. Quando le unghie bianche presentano una striscia rosa nella parte finale possono indicare una cirrosi epatica.

Unghie a cucchiaio

Il termine tecnico è coilonichia. Avviene quando le unghie appaiono scavate al centro a forma di cucchiaio. Di solito sono un segnale di carenza di ferro e quindi di un’anemia sideropenica, ma possono anche nascondere problemi alla tiroide.

Righe verticali sulle unghie

Il naturale invecchiamento può creare delle righe verticali e parallele sulle unghie. In altri casi sono il campanello di allarme alla presenza di eczemi cronici.

Avvallamenti sulle unghie

In termine medico si chiamano linee di Beau e sono solchi orizzontali che si formano in genere in seguito a un trauma. Se invece si formano su tutte le unghie possono essere spia di un’anemia.

Unghie a ditale

Sono delle piccole depressioni a forma di cupola che si formano sulla superficie delle unghie. Di solito sono spia di malattie della pelle come la psoriasi, oppure di alopecia areata o allergia da contatto.

Unghie a vetrino di orologio

Si chiama anche ippocratismo digitale. Le unghie sono convesse come appunti un vetrino di orologio. Di solito sono spia di malattie del fegato, dell’intestino o dell’apparato respiratorio. Colpiscono spesso coloro che abusano di alcol o che fumano molte sigarette.

Unghie a grotta

L’unghia cresce verso l’alto e tra il polpastrello e la superficie si crea una cavità sottostante, detta appunto grotta, che si riempie di materiale corneo. In genere la causa è una disfunzione della tiroide o alla psoriasi.

Distaccamento delle unghie

Il distaccamento di una o più lamine ungueali può derivare da un’intossicazione da farmaci o dalla presenza della sindrome di Reynaud, una malattia in cui si ha un’interruzione temporanea dell’afflusso si sangue alle dita delle mani.

 

Hai le unghie ingiallite? Scopri come rimediare

Capelli, unghie, pelle: 10 errori che non sai di commettere

Le macchie bianche sulle unghie indicano una carenza di calcio?

Micosi alle unghie? Ecco come comportarsi

 

 


  • Con il termine “anallergico” si intende un prodotto realizzato con […]

  • Si trova nella coscia e inizia dove finisce l’arteria iliaca esterna. […]

  • Come praticare il massaggio anti-colica per i neonati.   L'articolo […]

  • È una parte del cervello, l’organo più importante del […]

Pubblicato il: 7 Gennaio 2019 Aggiornato il: 8 Gennaio 2019
Chiedi un consulto