Sinusite: l’aria condizionata può causarla?

Carico il video...

Molte persone accusano un senso di peso in alcuni punti del viso dopo aver trascorso del tempo in ambienti refrigerati. Si tratta di sinusite? Ecco cosa dice l'otorinolaringoiatra

Le temperature si alzano, si iniziano a sfoggiare t-shirt e sandali e negli uffici si accendono i climatizzatori già dalle prime ore del mattino. In cerca di refrigerio, si tende a metter mano al telecomando con leggerezza, senza considerare che l’aria troppo fredda può essere dannosa per la nostra salute.

Aria condizionata: come usarla al meglio?

L’aria condizionata non va demonizzata ma deve essere utilizzata senza esagerazioni. Il consiglio, infatti, è quello di non regolare il condizionatore su temperature troppo basse rispetto ai valori che si registrano all’esterno e di non sostare sotto (o di fronte) al getto dell’aria. Inoltre, quando si entra in un ambiente condizionato come ad esempio un centro commerciale o un ufficio, è bene dare al proprio corpo il tempo necessario per acclimatarsi evitando di fermarsi nei punti maggiormente refrigerati. E nonostante il caldo, è meglio portare sempre con sé una felpa. Leggete qui come sfruttare al meglio i condizionatori.

L’aria condizionata può causare la sinusite?

La sinusite è un processo infiammatorio acuto o cronico del naso esteso ai seni paranasali, quindi è più corretto parlare di rinosinusite. Molte persone accusano questo disturbo proprio dopo aver trascorso del tempo in ambienti con aria condizionata. È davvero così? Ce lo spiega Matteo Trimarchi, Professore associato Università Vita-Salute San Raffaele – Unità Operativa di Otorinolaringoiatria dell’Ospedale S. Raffaele di Milano.

Chiara Caretoni

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE

Dormi con l’aria condizionata accesa? Forse non sai che…

Aria condizionata? Ecco le regole per usarla al meglio

La sinusite: cause, sintomi e cure

Hai la sinusite? Meglio i lavaggi nasali che i suffumigi

 

 

Chiedi un consulto di Otorinolaringoiatria