Le crisi epilettiche possono danneggiare il cervello?

Pubblicato il: 23 Marzo 2018 alle ore 23:06 Aggiornato il: 20 Marzo 2018
Carico il video...

L'epilessia è una malattia neurologica che colpisce l'1% della popolazione. Quali sono le conseguenze delle crisi?

L’epilessia è una malattia neurologica cronica che colpisce la corteccia cerebrale. È causata o da una predisposizione genetica o da lesioni cerebrali. Anche l’abuso di alcuni farmaci, di stupefacenti o di alcol può provocare crisi epilettiche (ecco cosa fare se vi trovate di fronte a una crisi). Colpisce mediamente l’1% della popolazione. In Italia si contano mezzo milione di persone colpite da epilessia. Sette casi su dieci si manifestano entro i 12 anni, influenzando negativamente lo sviluppo motorio e cognitivo. Ma le crisi epilettiche possono causare direttamente dei danni al cervello? Risponde nella videointervista l’esperto Oriano Mecarelli, dipartimento di Neurologia e Psichiatria dell’Università La Sapienza di Roma.

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE

Cura dell’epilessia: quali sono le alternative quando i farmaci non funzionano?

Cosa può scatenare una crisi epilettica?

Epilessia, come riconoscerla quando non ci sono le crisi convulsive

Si può guarire dall’epilessia?





Chiedi un consulto di Neurologia