Ictus: sai quali sono i campanelli d’allarme?

Carico il video...

Può generare gravi danni cerebrali e invalidità: riconoscere i sintomi per tempo può essere determinante. Ascolta i consigli dell'esperto

Quando l’afflusso di sangue diretto al cervello si interrompe improvvisamente per la chiusura o la rottura di un’arteria si verifica un ictus. Un “lampo” che improvvisamente attraversa il cervello mettendo in serio pericolo la vita della persona colpita.

I sintomi

Riconoscerlo tempestivamente è importante, anche se non sempre facile. Maggiore è infatti il tempo che trascorre dall’insorgenza dei sintomi, maggiore è il rischio che l’ictus provochi danni cerebrali e invalidità. Scopri qui quali sono i fattori di rischio.

Parola all’esperto

Nella videointervista l’esperto Danilo Toni, Associato in Neurologia, Direttore Unità di Trattamento Neurovascolare Policlinico Umberto I di Roma, spiega quali sono i sintomi più comuni dell’ictus. Quei campanelli d’allarme che se individuati per tempo possono essere di grande aiuto per l’intervento e la terapia.

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE

Ictus: nuova cura raddoppia la velocità del recupero

Ictus: pillola, fumo ed emicrania alzano rischio di 30 volte

Ictus: la dieta MIND riduce il rischio demenza

Infarto e ictus: i 10 cibi che fanno bene al cuore

Pubblicato il: 7 Marzo 2018 Aggiornato il: 8 Marzo 2018
Chiedi un consulto di Neurologia