Farmaci contro l’ipertensione aumentano rischio di tumore al polmone?

Farmaci ipertensione rischio di cancro

Uun importante studio mette in guardia sull'uso di alcuni farmaci che combattono la pressione sanguigna. I ricercatori però avvertono: «Servono approfondimenti, non sospendete le terapie»

La notizia arriva dal Canada e sta facendo discutere molto il mondo degli oncologi e dei cardiologi. L’uso dei farmaci ACE, gli inibitori dell’enzima di conversione dell’angiotensina, utili per abbassare la pressione arteriosa aumenta le possibilità di sviluppare un cancro al polmone, rispetto alla terapia antipertensiva con gli ARB, i bloccanti del recettore dell’angiotensina. L’allarme è da non sottovalutare: anche se il rischio s’impenna in modo relativamente modesto, sono moltissime le persone che fanno uso degli ACE.

Analizzato un database contenente i dati di quasi 1.000.000 di persone 

I ricercatori della McGill University di Montreal in Canada hanno analizzato i dati di quasi un milione di inglesi che assumevano ACE inibitori, scoprendo appunto che più si procedeva nel tempo con questa terapia contro l’ipertensione, maggiore è il rischio di sviluppare un tumore al polmone.

I risultati 

Nel dettaglio per chi aveva assunto ACE-inibitori per 5 anni, il rischio di cancro del polmone era aumentato del 22% rispetto a quelli che avevano assunto ARB. L’aumento del rischio di cancro del polmone ha raggiunto il picco del 31% per i pazienti che hanno assunto ACE-inibitori per 10 anni o più. Sotto i cinque anni non si sono verificati aumento del rischio.

No alla sospensione degli ACE-inibitori

I ricercatori si dicono contrari alla sospensione degli ACE-inibitori. I medici devono valutare il rapporto tra rischio e beneficio.

Servono nuovi approfondimenti

«Certamente sono necessari ulteriori studi per confermare le nostre scoperte, che devono avere un follow-up sufficiente, dato l’effetto a lungo termine osservato nel nostro studio» ha spiegato Laurent Azoulay, primo autore dello studio.

Il fatto che i pazienti fumassero non faceva differenza

I risultati hanno evidenziato che il fatto che i pazienti fumassero o meno non influiva in modo significativo sul rischio di cancro al polmone.

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE 

Tumore al polmone: lo screening allunga la vita del 40%

Tumore: 13 cibi che ti aiutano a tenerlo lontano

Ecco cosa rischi se soffri di ipertensione

Tumore ai polmoni: esistono esami per individuarlo subito?

 

Chiedi un consulto