Angina pectoris: come si previene?

Carico il video...

Il cardiologo Alberto Margonato spiega cosa si può fare per tenere alla larga questa patologia relativamente benigna

L’angina pectoris, che è provocata da un’insufficiente ossigenazione del tessuto cardiaco, è una patologia relativamente benigna, nel senso che non provoca danni permanenti al cuore. Spesso è innescata da uno sforzo fisico (anche non particolarmente eccessivo), dalle basse temperature e da stress emotivo. Ma si può, dunque, prevenire? Ce lo spiega  Alberto Margonato, primario di Cardiologia clinica e terapia intensiva coronarica dell’IRCCS Ospedale San Raffaele di Milano.

Chiara Caretoni

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE

Angina pectoris: quali sono i sintomi

Angina pectoris: quali sono le persone più colpite?

Angina pectoris o infarto? Ecco come distinguerli

Infarto: quali controlli di prevenzione fare e ogni quanto

Chiedi un consulto di Cardiologia