Pelle secca: come prendersi cura delle mani

Pubblicato il: 11 Ottobre 2018 alle ore 11:31 Aggiornato il: 10 Ottobre 2018

Con l'arrivo dei primi freddi le prime a soffrire sono le mani che rischiano di screpolarsi. Ecco cosa fare

Secchezza delle mani 

La secchezza delle mani peggiora con l’arrivo della stagione fredda e la parola d’ordine diventa idratazione. Ci ha illustrato rimedi e trattamenti anti pelle secca l’esperto di Ok Francesco Antonaccio, dermatologo estetico a Parma, titolare del blog . Puoi chiedergli un consulto qui 

Perché con il freddo questo
disturbo peggiora

Le mani, insieme al viso, sono le zone del corpo più esposte all’ambiente esterno e a fattori fisici e chimici. Inoltre con le mani si tocca e manipola di tutto e la conseguenza è un contatto diretto con eventuali sostanze chimiche aggressive, dai comuni detergenti ad altri prodotti di uso domestico.
In inverno il freddo secco, o umido, porta alla dilatazione dei capillari del derma (vasodilatazione da freddo) e quindi a una maggiore evaporazione di acqua dagli strati superficiali della pelle. Il passaggio da ambienti interni caldi e secchi a quello esterno, con temperature molto più basse, porta a un aggravamento del grado di disidratazione.
Questo problema colpisce maggiormente individui predisposti che costituzionalmente hanno una pelle più delicata, come ad esempio gli atopici, e anche persone che, per lavoro, sono a contatto con sostanze irritanti come detersivi, prodotti di pulizia e solventi.

Che tipo di crema
è indicata

Esistono varie tipologie di cosmetici che possono curare o prevenire la pelle secca in inverno.
Si possono utilizzare unguenti come le creme molto grasse, ricche di olii, che agiscono formando uno strato esterno quasi idrorepellente e riducendo la TWEL (trans-epidemal-water-loss), la perdita di acqua dall’epidermide verso l’esterno.
In alternativa si possono applicare creme con una ridotta quantità di grassi, più gradevoli, che ungono o impiastricciano meno la pelle. Queste tipologie di creme contengono una quantità minore di olii, ma di alta qualità come acidi grassi essenziali e fosfolipidi, che svolgono un’azione antinfiammatoria, ricostituente e rigenerante, oltre che altamente idratante.

Come usare la crema

Soprattutto nei soggetti più a rischio questi prodotti andrebbero applicati sin dai primi freddi e più volte al giorno, in modo da assicurare una protezione costante e un’idratazione ottimale.

Consigli pratici

Utilizzare i guanti quando la temperatura scende, asciugarsi bene le mani dopo averle lavate, utilizzare impacchi o maschere idratanti.
Almeno due sere alla settimana applicare la crema in occlusione con pellicola trasparente o guanti di plastica per un trattamento idratante intensivo e profondo.
Applicare la crema sulla pelle un po’ umida, per “intrappolare” meglio l’acqua, e per un efficace effetto idratante.

Eliana Canova

 

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE 

Mani screpolate? Proteggile con creme idratanti ed emollienti

Mani sensibili al freddo? Proteggile con i guanti in pelle

Pelle: la notte ti fa bella

Tagli agli angoli della bocca: cosa sono e come si curano

Chiedi un consulto di Dermatologia