Cavolfiore: 5 trucchi per eliminare l’odore durante la cottura

Pubblicato il: 26 Febbraio 2018 alle ore 10:32 Aggiornato il: 23 Febbraio 2018

Questo ortaggio ci fa fare il pieno di benessere ma durante la cottura sprigiona un olezzo sgradevole. Risolvere il problema, però, si può

Cavolfiore: uno scrigno di benessere ma…
Che puzza!

Il cavolfiore è uno degli ortaggi più salutari che esistano. Non solo contiene vitamina C, vitamina K, vitamina B6 e acido folico ma anche fibre, potassio, manganese, fosforo e magnesio, che ci fanno fare il pieno di benessere. Portarlo in tavola giova sicuramente al nostro organismo ma molte persone rinunciano a cucinarlo per il fatto che… Puzza! Durante la cottura, infatti, questa verdura emana un olezzo intenso e fastidioso che si diffonde velocemente in tutta l’abitazione. Esistono dei rimedi per evitare questo spiacevole inconveniente? La risposta è sì. Ecco 5 trucchi a prova di naso!

Una fetta di pane sul coperchio

Il primo consiglio è quello di mettere una fetta di pane ricca di mollica sulla valvola della pentola a pressione nella quale si sta cuocendo il cavolfiore. Il motivo? Il vapore fuoriuscito viene assorbito dal pane e non si diffonde in cucina e nel resto della casa.

Una fetta di pane nella pentola

In alternativa, la fetta di pane può essere messa all’interno della pentola a pressione, insieme con il cavolfiore. Prima di essere inserita nell’acqua, però, va imbevuta di limone o di aceto bianco.

Una patata nell’acqua

Se non volete inserire una fetta di pane imbevuta di limone o aceto a causa dei loro aromi troppo intensi, che potrebbero “contaminare” il sapore del cavolfiore, potreste far bollire una patata all’interno della stessa pentola a pressione, dopo averla accuratamente sbucciata.

Un po’ di alloro nella pentola

Un altro valido consiglio è quello di “buttare” qualche foglia di alloro nell’acqua all’interno della pentola a pressione dove è presente il nostro cavolfiore.

Un bicchiere di latte nell’acqua

Per assorbire l’odore del cavolfiore ed evitare che questo annerisca, all’acqua di cottura si potrebbe aggiungere un bicchiere scarso di latte.

Una tazzina di aceto sul coperchio

Infine, si potrebbe posizionare una tazzina colma d’aceto sul coperchio della pentola a pressione, in prossimità della valvola di sfogo.

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE

Cavolfiore: tutti i benefici per la tua salute

Cavoli: ecco i loro 7 super poteri

Frigo: 5 rimedi naturali per eliminare i cattivi odori

Uova: ecco un trucco per capire se sono fresche

 

 

 





Chiedi un consulto