30 aprile 2016 – Controlla le unghie del tuo gatto ogni settimana

unghie gatto

Per i mici averle in ordine è fondamentale e anche se sanno dove e come affilarle, noi possiamo aiutarli nella loro “manicure”

Il gatto è un animale talmente indipendente nella pulizia e nella cura del suo corpo, che a volte dimentichiamo di potergli essere d’aiuto. In realtà possiamo farlo, a partire dalle unghie. Per i mici, infatti, averle in ordine è un’esigenza naturale: un problema agli artigli può causargli situazioni di stress e disagio, perché rappresentano un fondamentale strumento di difesa.

Anche se i gatti sanno perfettamente dove e come affilare le unghie, il consiglio di Marco Melosi, presidente dell’, è quello di controllarle almeno una volta alla settimana. «È necessario sia per togliere corpi estranei, sia per accertarsi che che non si siano ripiegate fino a penetrare nei cuscinetti, rischio che può presentarsi nel gatto anziano» spiega l’esperto.

I gatti usano le unghie per spazzolarsi e arrampicarsi, ma «non si consumano spontaneamente e, se nei gatti giovani l’affilatura è generalmente efficace, in quelli più vecchi potrebbe non tenere il passo alla crescita eccessiva dovuta all’invecchiamento».

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE

Gattoparco, a Milano il primo giardino pubblico per mici

Dorme bene chi dorme con il suo cane o il suo gatto

Gatto stressato? Prova con la musica classica

Grigliata di Pasquetta? Attenzione a dare ossi ai cani

Chiedi un consulto