Verruche piane: che cosa sono e come cancellarle?

Pubblicato il: 21 Agosto 2018 alle ore 09:41 Aggiornato il: 21 Agosto 2018
Verruche piane

Sono altamente contagiose e fastidiose e spesso insorgono sul viso e sul dorso delle mani. Come cancellare le verruche piane e come evitare le recidive?

Abbiamo chiesto consiglio all’esperta di Ok Lucia Calvisi, dermatologo plastico. È responsabile regionale per la Sardegna dell’, Società internazionale di dermatologia plastica-estetica e oncologica.

Verruche piane: che cosa sono e qual è la differenza con quelle “volgari”?

Le verruche piane sono la conseguenza di un’infezione virale causata dal virus Hpv, un sierotipo differente rispetto alle verruche “volgari” o plantari. Essendo un’infezione è trasmessa da uomo a uomo o tramite il contatto con strumenti infetti. Gli ambienti collettivi e caldo-umidi come piscine, palestre e saune facilitano il contagio.

Come si manifestano?

Il viso è una delle sedi classiche dove si manifesta questo tipo d’infezione, ma possono comparire anche sul dorso delle mani. Si presentano come delle piccole lesioni di forma rotonda, del colorito della cute normale, pruriginose. Le dimensioni variano da 1 a 5 millimetri. Sono molto contagiose, sia per se stessi sia per gli altri, soprattutto per i bambini che non hanno un sistema immunitario perfettamente formato o per gli anziani che spesso hanno le difese immunitarie basse e debilitate.

Come si curano?

Ci sono due metodi per debellare le verruche pane. Il primo consiste in una terapia a base di farmaci cheratolitici che hanno la funzione di levigare la pelle. Il trattamento è locale e va applicato ogni sera sulle lesioni finché l’infezione non scompare. La cura dura circa due settimane in relazione al numero e alla grandezza delle verruche.
L’alternativa è rivolgersi al dermatologo che eseguirà un trattamento di crioterapia che consiste in una micro bruciatura con del ghiaccio. Infine si può utilizzare la laser terapia o la diatremocoagulazione.

E se le verruche sono sul viso?

Prima di scegliere il tipo di trattamento più indicato occorre valutare il tipo di pelle del soggetto e la quantità delle lesioni presenti. Purtroppo spesso sono molto numerose, perché hanno una capacità di contagio molto elevata. Prima è consigliabile ridurre le lesioni con terapie topiche, ed eventualmente in una seconda fase correggere gli eventuali difetti con la Laser terapia.

Come comportarsi in caso di recidive?

Le recidive sono spesso frequenti. Oltre a seguire le precauzioni per evitare il contagio, in questi casi è consigliabile l’assunzione d’integratori che aiutino il sistema immunitario a combattere questo tipo d’infezione.

Eliana Canova

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE 

Sconfiggi le verruche con l’azoto liquido

I consigli per un’estate libera dalle verruche

Non trattateli con i piedi!

In piscina proteggi unghie e pelle

Chiedi un consulto di Dermatologia