Vacanze con il cane? Ecco il vademecum per il viaggio

Rendere il viaggio in auto un'esperienza piacevole è importante per il tuo benessere e quello del tuo pet

In vacanza con il pet

Molte famiglie decidono di portare in vacanza il proprio cane, magari al mare, magari in montagna, magari anche solo per un weekend al lago. Chi preferisce non lasciare il proprio pet in pensione, infatti, accanto alla sua valigia deve preparare anche quella di Fido, tra ciotole, croccantini, guinzaglio e museruola (secondo la i proprietari dei cani sono obbligati ad averla, rigida o morbida, da applicare al cane in caso di rischio per l’incolumità di persone o animali o su richiesta delle autorità competenti). La preoccupazione più grande, però, riguarda sempre il trasporto. Come rendere il viaggio un’esperienza poco stressante?

I consigli degli esperti

«Un viaggio in auto, treno o in aereo è spesso difficile da sopportare per un animale – spiega Andrea Galuppini di – La paura del trasporto è un problema concreto e può essere associato a sintomi come ipersalivazione, vocalizzazioni, minzione, defecazione e vomito».

Di seguito, scopri i consigli stilati da Ceva Salute con l’aiuto di veterinari esperti in comportamento animale, per affrontare il viaggio con il tuo cane nel migliore dei modi.

Uno spray calmante

La desensibilizzazione è la chiave per l’addestramento e può essere effettuata anche in occasione di un viaggio in auto. Cosa fare? Circa 15 minuti prima di far entrare il cane in macchina, spruzza uno spray specifico nel baule, sulla coperta o nel punto in cui viaggerà. Lo speciale profumo di questi prodotti ha un effetto calmante sui cani in situazioni di stress perché riproduce quello dei feromoni che i cani mamma rilasciano naturalmente ai loro cuccioli subito dopo la nascita.

Seduto

Non possiamo pretendere che il nostro cane impari a stare fermo da subito durante il primo viaggio. Spesso, infatti, tendono a stare in piedi perché sono spaesati. Per correggere questo comportamento, che non farebbe altro che stancarlo inutilmente, insegnagli a sedersi tranquillamente in auto quando l’auto è ferma.

Giochi

Non usare la macchina solo per portarlo dal veterinario. Il tuo cane deve associare il viaggio in auto anche a situazioni piacevoli, come passeggiate o gite nei parchi. Utilizza giochi e strategie per farlo salire in macchina e, quando lo fa, gratificalo con complimenti e lodi (ricorda che i cani capiscono le parole e l’intonazione della voce).

Viaggi brevi

Prima di affrontare un lungo viaggio, abitualo con una breve distanza. In questo modo, permetterai al tuo cane di sentirsi a proprio agio prima di procedere a una lunga sessione di viaggio.

Lodi

Quando impara a salire in macchina senza esitazioni, gratificalo con premi (biscottini per cani) e lodi (una carezza o una parola che riconosce come positiva). Ricorda che, secondo uno studio americano, i cani sono più gratificati dagli apprezzamenti dei padroni che dai biscotti.

Gabbia o trasportino

Puoi considerare l’utilizzo di una gabbia o di un trasportino (a seconda delle dimensioni del cane). Anche in questo caso, si può utilizzare uno spray calmante con feromoni circa 15 minuti prima di far entrare il cane, oppure dare un integratore in compresse con componenti naturali tra cui gaba, teanina e triptofano che aiutano a ridurre la paura. Queste possono essere somministrate solo due ore prima del viaggio.

Guinzaglio “di sicurezza”

Se non si utilizza una gabbia o un trasportino, è consigliabile utilizzare un guinzaglio da fissare alla cintura di sicurezza dell’auto per trattenere il cane. In questo modo, non solo si permette all’animale di sedersi o sdraiarsi, ma gli si impedisce anche di muoversi eccessivamente nel veicolo.

Pasto leggero

Il giorno del viaggio, dagli solo un pasto leggero senza limitare l’acqua. In estate, infatti, l’idratazione è importante anche per i nostri amici a quattro zampe. Per sapere cosa fare con il caldo estivo, leggi questo articolo.

Auto ventilata e pause

Durante il viaggio, mantenere il veicolo ben ventilato e non lasciare mai il cane incustodito in auto, soprattutto se sotto il sole. In mezz’ora la temperatura può raggiungere i 50 gradi. Ogni due ore fermati a fare una pausa: così anche lui potrà bere e fare i suoi bisogni.

Cosa dice la legge

Da un punto di vista normativo, è possibile trasportare cani e gatti purché legati con le apposite cinture di sicurezza, o custoditi in gabbia o contenitore o nel vano posteriore al posto di guida diviso da una rete o da un altro mezzo idoneo (se installati in via permanente, devono essere autorizzati dal competente ufficio provinciale della Direzione generale della Motorizzazione civile).

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE

“Il tuo posto è accanto a noi”, la campagna contro l’abbandono

Animali domestici: più della metà non li porta dal veterinario

Filariosi: contagio, sintomi e prevenzione in cani e gatti

Il cane è il migliore “personal trainer” dopo i 65 anni

Pubblicato il: 28 giugno 2018 Aggiornato il: 28 giugno 2018
Chiedi un consulto