Gianluca Mech: «Il segreto della mia pelle liscia? Una cura per il menisco»

Pubblicato il: 22 Febbraio 2019 alle ore 02:41 Aggiornato il: 24 Febbraio 2019
gianluca mech
Credits foto: Instagram @gianlucamech

«Dopo l'operazione al ginocchio, l'ortopedico mi ha prescritto un integratore a base di acido ialuronico che ha avuto sorprendenti effetti antiage sul viso»

Io non capisco perché il mio ufficio stampa scelga sempre foto che non mi rendono giustizia: sembro più vecchio. È anche probabile, però, che non sia così fotogenico come penso di essere e che i miei 49 anni sembrino di meno soltanto di persona. Alt, so già cosa state pensando: «Deve piacersi proprio tanto per darsi del giovane da solo». Effettivamente sì, mi piaccio, ma a sostenere di dimostrare meno anni di quelli dichiarati dalla carta d’identità non sono solo io.

Merito dei geni, ma non solo

Persino Piero Chiambretti, durante i collegamenti in studio con noi concorrenti dell’Isola dei famosi mi ha detto: «Mech, ma come è possibile che lei sia l’unico a non sembrare sciupato? Addirittura sembra più giovane». Credo di avergli risposto che è tutto merito dei geni e del fatto di aver condotto sempre uno stile di vita sano. Una risposta credibile e, in parte, anche veritiera. Solo in parte, perché la ragione del mio aspetto così fresco e ringiovanito è da attribuire anche a una cura particolare a base di acido ialuronico: un integratore alimentare in pastiglie da assumere ogni giorno. Una terapia prescritta non da un medico estetico o da un chirurgo plastico, ma da un ortopedico. Oltre che vanitoso penserete che sono pazzo… Ma ora vi spiego.

L’infortunio in palestra

Dobbiamo fare un passo indietro, a una sera del 2016, pochi mesi prima della mia partecipazione al reality L’Isola dei famosi. Dovete sapere che frequento la palestra da oltre trent’anni e ormai ho abbandonato l’idea di allenarmi per diventare muscoloso: se sono rimasto longilineo fino a ora, vuol dire che più di così dal mio fisico non posso pretendere. Così continuo a praticare costantemente attività fisica essenzialmente per mantenermi in forma e in salute. E questa era la mia intenzione anche quella sera, quando, parcheggiata l’auto, ho spinto la porta di ingresso della palestra. E sono caduto. Non chiedetemi come sia successo, perché non lo so neanche io: credo di essere l’unica persona ad avere subito un infortunio in palestra, ma non durante l’attività fisica. A ogni modo, mi sono cambiato e ho iniziato il mio solito programma di training. Certo, sentivo qualche dolorino al ginocchio, tuttavia ero convinto che fosse una cosa passeggera. Perciò ho continuo la normale vita di tutti giorni.

Sono stato operato al menisco

Solo che i giorni passavano ma il male, invece che attenuarsi, si faceva sempre più insistente, tanto da spingermi a prenotare una visita dall’ortopedico. Anche l’aver lasciato trascorrere tutto questo tempo prima di ricorrere a uno specialista è stato un atteggiamento anomalo: solitamente, al primo accenno di malessere, mi precipito subito dal medico, anzi, da più medici per confrontare le varie diagnosi. Questa volta, però, la diagnosi è stata una e indiscutibile: rottura del menisco. L’ortopedico non mi ha dato molte alternative, o tenevo il dolore o andavo sotto i ferri. Ovviamente ho optato per la seconda ipotesi. L’intervento, in artroscopia e in anestesia locale, è durato un’oretta e, quindi, ho potuto tornare subito a casa. Ricordo di non aver sentito neanche un accenno di dolore. A conferma della buona riuscita dell’operazione sottolineo che non ho mai preso un antidolorifico e non è stata necessaria neanche alcuna fisioterapia.

Gli integratori con acido ialuronico

L’unico supporto farmacologico è stato, appunto, la cura di integratori a base di acido ialuronico, il cui compito era quello di rendere più viscoso il liquido sinoviale e lubrificare le giunture. Mai mi sarei aspettato che le stesse pastiglie avrebbero nutrito profondamente la pelle dall’interno e appianato le mie piccole rughe. Il risultato finale, e inaspettato, è stato quello di un ginocchio come nuovo e di un viso ringiovanito. Di questo segreto di bellezza non ho mai parlato, neanche all’Isola, quando le mie compagne d’avventura mi chiedevano insistentemente: «Che cos’è quella pastiglia che prendi ogni giorno?». Rispondevo: «Un integratore per il cuore». M’avrebbero assalito come un piatto di pasta se avessi detto loro che erano quelle compresse a rendermi così luminoso e giovane.

Gianluca Mech (testimonianza raccolta da Cinzia Galleri)

Acido ialuronico: a che cosa serve?

Rughe e inestetismi si “cancellano” con un nuovo acido ialuronico

Overlap trattamento antiage con acido ialuronico naturale per collo e décolleté

Botox: 7 cose che devi assolutamente sapere prima





Chiedi un consulto di Dermatologia