E-cig: svapare crea un composto chimico dannoso per la salute

Svapare

Una nuova ricerca punta il dito sulle sostanze che danno sapore alle sigarette elettroniche. Formandosi durante la vaporizzazione non è inserito negli ingredienti basilari

Una nuova sostanza chimica, l’acetale di aldeide PG, che si forma quando si fumano le e-cig. La notizia arriva da uno studio della Duke University negli Stati Uniti. A tornare sul banco degli imputati sono ancora una volta i liquidi al sapore di frutta o dolciumi che tanto piacciono agli amanti dello “svapo”. Gli additivi chimici reagiscono al liquido principale creando un nuovo composto che può scatenare infiammazioni e irritazioni una volta inalati.

I risultati dello studio 

I risultati dimostrano che quando le sostanze chimiche al sapore di vaniglia, ciliegia, agrumi e cannella si mischiano con i solventi, creano un composto chimico, con propilene di glicolo, glicerina e quando c’è nicotina. «Questi ingredienti che si mischiano formano composti chimici più complessi che rimangono nel corpo per un certo periodo di tempo, attivando l’irritazione. A lungo andare l’irritazione diventa infiammazione» spiega Sven-Eric Jordt, primo autore dello studio.

Già una ricerca precedente aveva messo in allarme i fumatori di e-cig, perché dimostrava come ad alte temperature si formi la pericolosa formaldeide. Le aziende produttrici di sigarette elettroniche avevano però spiegato che in genere le temperature per fumare le e-cig sono basse.

In questo caso invece non servono alte temperature per formare questi composti chimici dannosi sul lungo termine. Anzi, spiegano dagli Stati Uniti per “creare” l’acetale di aldeide PG non serve la combustione.

Fonti:

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE 

Sigarette elettroniche: gli aromi pericolosi per la salute dei polmoni

Umberto Tozzi: «Aiutatemi a smettere di fumare»

Le sigarette elettroniche minacciano il Dna

Le sigarette elettroniche minacciano il Dna

Chiedi un consulto