Come si elimina la cellulite nodulosa

Pubblicato il: 24 Febbraio 2014 alle ore 10:38 Aggiornato il: 24 Febbraio 2014

Laserlipolisi, radiofrequenza e carbossiterapia quando su cosce e pancia si sono formati i noduli

Se la cellulite è al terzo stadio, la cosiddetta fase nodulosa, l’unica soluzione è affidarsi a un chirurgo o a un dermatologo plastico. Senza dimenticare che non esistono cure miracolose e che gli interventi si accompagnano a trattamenti come i massaggi. Ecco i tre principalli trattamentianticellulite.

LASERLIPOLISI
La laserlipolisi è l’evoluzione della liposuzione e va praticata da un chirurgo estetico dopo una serie di accertamenti. Si tratta di una tecnica laser soft, in anestesia locale. Una fibra ottica connessa al laser viene inserita, attraverso un’incisione cutanea del diametro di un ago, nell’accumulo adiposo, che viene liquefatto e fuoriesce.
• Già con la prima seduta, che dura più o meno un’ora, con un costo dagli 800 euro in su, si apprezzano i risultati.
• Il rischio, se non si è in buone mani, è che l’energia del laser danneggi i tessuti sottocutanei.

Gli altri metodi

RADIOFREQUENZA NON ABLATIVA
La radiofrequenza non ablativa è consigliata per le celluliti avanzate con rilassamento dei tessuti. Può essere praticata da un dermatologo plastico. «Una sonda, che emette radiofrequenze, viene passata senza anestesia sulla zona da trattare», spiega la dermatologa Fiorella Bini. «Il calore attiva un rimodellamento».
• I risultati? Dopo sei-otto sedute (ciascuna dai 200 euro in su), con cadenza settimanale.

CARBOSSITERAPIA
Va bene per le celluliti avanzate con rilassamento dei tessuti e può essere praticata da un dermatologo esperto. «Microiniezioni di anidride carbonica nel derma e ipoderma migliorano la circolazione e aiutano a sciogliere gli accumuli di grasso», spiega il dermatologo Fernando Bianchi.
• I risultati si vedono dopo un ciclo di 12 sedute, una alla settimana, per un costo di 150 euro l’una.
Francesca Gambarini – OK La salute prima di tutto

Ultimo aggiornamento: 14 ottobre 2009

Vuoi saperne di più? Chiedi un consulto ai dermatologi o ai chirurghi plastici di OK





Chiedi un consulto