Animali domestici e pulci: come tenere lontani i parassiti

animali domestici pulci

Meglio il collare o il prodotto in gocce? Esistono anche metodi naturali per tenere lontani gli insetti? Ecco i consigli dell'esperta Carla Bernasconi per i vostri amici a quattro zampe

«Attento a quel cane randagio, sarà pieno di pulci e malattie». Negli ultimi anni il fenomeno del randagismo si è notevolmente ridimensionato (soprattutto nelle regioni del Nord Italia), ma la credenza che un cane poco pulito sia l’unico ricettacolo di pulci e zecche è ancora molto diffusa.

Le zecche e le pulci possono colpire tutti i cani e i gatti, anche i più puliti 

Molte persone che hanno un cane o un gatto pensano, sbagliando, che basti lavarlo spesso per allontanare i parassiti. «Se il pelo del cane è pulito, la pulce fa meno fatica a raggiungere la cute e a fare il suo pasto» sottolinea Carla Bernasconi, presidente dell’Ordine dei Medici Veterinari di Milano. «Tutti gli animali possono essere invasi dai parassiti, anche se vengono puliti spesso e non frequentano zone selvatiche». Questo, ovviamente, non significa che dovete mantenere sporco il pelo del vostro cane, ma che, oltre alla pulizia, c’è sempre bisogno di un prodotto antipulci.

Collari, compresse e spot-on

La prevenzione e l’utilizzo di prodotti antiparassitari è fondamentale, ma non solo durante i mesi primaverili ed estivi. «A causa dei cambiamenti climatici, ormai pulci e zecche sono ovunque e durante tutto l’anno» spiega l’esperta. Ma quali sono i prodotti che i padroni hanno a disposizione per proteggere i propri animali dai parassiti? «Come nella profilassi per filariosi e leishmaniosi, molto dipende dalle preferenze del proprietario, legate all’ambiente familiare, e dalla razza del cane o del gatto» premette Bernasconi. «Oggi si può scegliere tra collari, compresse e prodotti spot on da applicare lungo la colonna vertebrale. Come prodotto naturale, invece, consiglio l’olio di neem, ma solo se il pelo non è troppo folto, altrimenti fatica a raggiungere la cute».

L’olio di neem e altri estratti naturali

Ottimo repellente di flebotomi, pappataci e zanzare (che tra l’altro non ne sopportano l’odore), l’olio di neem risulta essere il prodotto fitoterapico naturale ideale anche contro le infestazioni da pulci. È infatti capace di sterminarne non solo gli adulti, ma anche le uova e le larve. Se frizionato sul pelo di gatti e cani, crea un effetto barriera sul pelo dell’animale e contemporaneamente lenisce e purifica la cute irritata dalle punture o dai morsi degli insetti. Navigando sul web, si possono trovare indicazioni anche per altri prodotti naturali, ma l’esperta li sconsiglia quasi tutti. «Estratti come gocce di eucalipto o lavanda non sono sicura funzionino davvero» avverte Bernasconi.

Decidete con il veterinario

Le infezioni parassitarie che possono colpire i nostri animali domestici non sono solo esterne, ma, per esempio nel caso delle verminosi, possono essere anche interne. «Con il proprio veterinario è importante fare un discorso generale di prevenzione, basandosi su età, stile di vita e mete estive del cane – conclude l’esperta. – In questo modo, si potranno scegliere i prodotti antiparassitari più adatti, dato che ne esistono alcuni che associano diversi effetti». In previsione dei mesi estivi più caldi, invece, non dimenticate di farvi dare qualche consiglio per la gestione dei colpi di caloremolto pericolosi per la salute di cani e gatti.

Giulia Masoero Regis

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE

Fumo passivo: anche cani e gatti rischiano di ammalarsi

Lombardia: via libera a cani e gatti negli ospedali

Diabete in cani e gatti: attenzione ai campanelli d’allarme

Morso delle zecche: istruzioni per l’uso

Chiedi un consulto