14 modi per farti bruciare il grasso più in fretta

La bella stagione è alle porte. Ecco come perdere qualche chilo velocemente e in salute. Tutto a prova di scienza

Allena la forza

Tendenzialmente si tratta di esercizi in cui solleviamo dei pesi. Alcune ricerche hanno dimostrato che questo tipo di allenamento ha molti benefici.

ha confermato che allenare la forza riduce il grasso viscerale, quello più pericoloso.

Allenare la forza aiuta anche a bruciare più calorie a riposo, come dimostra .

ha dimostrato che un allenamento costante per 10 settimane di questo tipo aumenta le calorie bruciate a riposo del 7 per cento.

Segui una dieta proteica

Mangiare molte proteine fa diminuire l’appetito e bruciare più grasso.

hanno dimostrato che mangiare molte proteine di alta qualità faccia diminuire il grasso viscerale.

Attenzione però: un regime iperproteico non può essere protratto per un periodo lungo. Potete scegliere di seguire una dieta ricca di proteine per un paio di settimane, poi man mano vanno inseriti carboidrati e grassi.

Cerca di dormire di più

Vai a letto prima, metti la sveglia un po’ più tardi. Insomma qualsiasi sia la tua strategia fai in modo di dormire di più, perché non solo sarai più riposato, ma brucerai anche più grassi.

Tutta la comunità scientifica è ormai certa del legame tra riposo e dimagrimento in salute.

Aggiungi aceto alla tua dieta

Fermi tutti: questo non significa come dicono alcuni siti che l’aceto faccia dimagrire.

Lo studio più citato è quello del Central Research Institute giapponese, che dimostrava una diminuzione del peso, dell’indice di massa corporea e del girovita. Sono stati analizzati i dati di 175 persone in sovrappeso per dodici settimane. In realtà la diminuzione è stata tra 1 e 2 chili in tre mesi.

Quindi si può dire che faccia dimagrire? Ni: se usiamo l’aceto di mele all’interno di una dieta sana e bilanciata e facciamo esercizio fisico, può aiutare, ma non è determinante. Se continuiamo a mangiare come prima, l’effetto sarà praticamente nullo.

Mangia più grassi sani

Anche se può sembrare un controsenso, non lo è. Da anni il mondo scientifico è concorde nell’affermare che i grassi sani siano fondamentali per dimagrire. Innanzitutto perché aumentano il senso di sazietà e fanno diminuire l’appetito.

I grassi sani si trovano nell’olio extravergine di oliva, nell’avocado, nella frutta secca, nei semi, nel pesce azzurro e nel salmone.

Attenzione però a non esagerare. Hanno molte calorie.

Stop alle bevande gassate,
anche quelle senza zucchero

Anche in questo caso è ormai noto che pure le bevande gassate senza zucchero facciano ingrassare. Perché? Ingannano il cervello, che “sente” il dolce e si comporta come se fosse zucchero. Preparati del tè verde a casa e portalo con te. Ovviamente non zuccherarlo.

Mangia fibre

È contenuta in larghissima parte della frutta e della verdure, che devono essere mangiate “intere”. La fibra ci aiuta a sentirci sazi più a lungo. Di conseguenza mangeremo di meno.

Mangia cibi integrali,
evita quelli raffinati

Molte ricerche hanno dimostrato che inserire i cereali integrali nella propria dieta quotidiana abbia molti benefici per la nostra salute.

I cereali integrali sono ricchi di fibra, ferro e vitamine del gruppo B.

I risultati di diversi studi hanno dimostrato che mangiare cereali integrali faccia aumentare il proprio metabolismo basale a riposo e il volume delle feci. L’aumento di feci era dovuto all’effetto delle fibre sulla migliore digeribilità del cibo e non per le maggiori fibre ingerite.

Grazie a questa combinazione – aumento del metabolismo a riposo e maggior volume delle fecichi mangia cereali integrali ha un dispendio di energia superiore di almeno 100 calorie al giorno, rispetto a chi mangiava farine raffinate. Cento calorie corrispondono a una camminata di 40 minuti per un uomo di 70 chili.

Aumenta il tuo allenamento cardio

Gli esercizi aerobici sono quelli che aumentano il battito cardiaco per un periodo di tempo prolungato. Aiutano a bruciare calorie e a ridurre il grasso in eccesso. Non farti spaventare dagli sport aerobici ad alto impatto come lo spinning o la corsa. Vanno benissimo anche delle passeggiate a ritmo sostenuto per almeno mezz’ora al giorno.

Bevi caffè

La caffeina è uno stimolante per il sistema nervoso centrale e aumenta il metabolismo. sostengono che aumentare l’assunzione di caffeina acceleri il metabolismo tra il 3 e l’11 per cento.

Naturalmente va bevuto senza zucchero e senza dolcificanti.

Prova l’allenamento High Intensity Interval

Si tratta di un allenamento cardiofitness. È una forma avanzata di Interval training (IT), che prevede l’alternanza tra periodi di esercizio anaerobico breve e intenso a periodi di recupero attivo mediante attività aerobica meno intensa in maniera consecutiva sullo stesso esercizio.

Questo tipo di allenamento brucia più grassi e più calorie.

Aggiungi probiotici alla tua dieta

Il benessere dell’intestino si ripercuote su tutto il resto dell’organismo. Se l’apparato gastrointestinale è sano, funzionante e non crea disturbi di alcun tipo è merito soprattutto della flora batterica, definita microbiota. L’equilibrio tra i microorganismi benefici e quelli nocivi che popolano l’intestino è fondamentale per poter stare bene e scongiurare infezioni e malattie.

Come possiamo quindi aiutare i batteri “buoni” della flora intestinale? Con i probiotici, che sono un valido alleato del nostro intestino (ma non solo). Secondo la definizione ufficiale dell’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Alimentazione e l’Agricoltura (FAO) e dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) i probiotici sono «organismi vivi che, somministrati in quantità adeguate, apportano un beneficio alla salute dell’ospite».

Disponibili in capsule, latti fermentati, yogurt e polveri liofilizzate, i preparati commerciali con probiotici possono includere una o più specie di batteri, come lactobacilli e bifidobacterium.

Mangia più ferro

Il ferro è molto importante per il benessere. Bassi livelli di ferro nel sangue rallentano il metabolismo e ci fanno sentire più stanchi, limitando anche l’energia per fare attività fisica.

Prova le diete a intermittenza

Per la nostra salute è meglio ridurre le calorie 2 giorni alla settimana, che stare sempre a dieta. Il corpo accelera il metabolismo ed elimina i pericolosi grassi in eccesso molto meglio di quanto avvenga quando si segue una lunga dieta.

La riduzione delle calorie però dev’essere notevole. Bisogna infatti scendere fino alle 600 calorie, mangiando praticamente solo zuppe.

 

 

 

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE 

Vuoi la pancia piatta? Elimina questi alimenti dalla tua dieta

Dieta: ecco perché è così facile riprendere i chili persi

Dieta: ecco qual è il segreto per vivere più a lungo

Sei donna e non perdi peso? Sai che ogni età ha la sua dieta?

Pubblicato il: 21 marzo 2018 Aggiornato il: 21 marzo 2018
Chiedi un consulto di Dietetica