Carnevale senza rischi: 10 regole per proteggere i più piccoli

Pubblicato il: 28 Febbraio 2019 alle ore 07:38 Aggiornato il: 28 Febbraio 2019

Il Ministero della Salute promuove un decalogo per difendere i bambini dai pericoli nascosti in maschere, gadget o costumi

Carnevale all’insegna della sicurezza

A Carnevale ogni scherzo vale… Purché sia fatto in totale sicurezza. Dietro a maschere, costumi, trucchi, accessori e gadget, specialmente se particolarmente economici e acquistati nei canali di vendita non autorizzati, possono celarsi insidie e pericoli. Per questo motivo il Ministero della Salute ha stilato un decalogo per proteggere i più piccoli.

Stelle filanti e schiume:
attenzione agli occhi

Stelle filanti e schiume non sono giocattoli e se vengono lanciate o spruzzate negli occhi possono causare anche gravi danni alla cornea. Quando si utilizzano, quindi, bisognerebbe avere l’accortezza di non indirizzarle verso il viso di chi ci sta attorno.

Schiume e spray sono infiammabili

Quando si maneggiano schiume e spray bisogna accertarsi di non essere in presenza di fiamme e fumo, provenienti ad esempio da candeline, accendini o sigarette: questi prodotti, infatti, possono prendere fuoco facilmente, anche se spesso le etichette non lo segnalano.

Controlla i brillantini sulle maschere

Prima di far indossare una maschera al proprio bambino sarebbe meglio passarla “al setaccio” e controllare eventuali glitter e brillantini colorati: queste decorazioni, infatti, potrebbero staccarsi facilmente e penetrare in occhi, naso e bocca.

Controlla le piccole parti dei costumi

Quando si sceglie un costume bisogna controllare accuratamente anche i piccoli dettagli: i bottoni, ad esempio, potrebbero staccarsi ed essere ingoiati, mentre i lacci, presenti nella zona del collo, potrebbero essere afferrati per gioco e provocare strangolamento.

Annusa i tessuti

Mamme e papà dovrebbero annusare i tessuti di costumi, maschere e gadget vari: in presenza di un cattivo odore sarebbe meglio evitare di farli indossare al bambino perché potrebbero contenere sostanze tossiche e irritanti.

Leggi l’etichetta

Prima di acquistare un costume o una maschera bisognerebbe sempre leggere l’etichetta e accertarsi che il prodotto sia classificato come giocattolo e abbia il marchio CE.

Ispeziona i gadget

Prima dell’acquisto gadget e accessori dovrebbero essere ispezionati a dovere dai genitori, i quali devono verificare che sul prodotto non ci siano bordi affilati, parti taglienti o anomalie che potrebbero in qualche modo danneggiare il bambino.

Usa trucchi sicuri

A Carnevale i bambini amano farsi truccare per calarsi meglio nel personaggio scelto per il travestimento. Attenzione, però: i cosmetici, che devono essere ipoallergenici e preferibilmente adatti all’età, non devono assolutamente essere scaduti (per questo bisogna sempre controllare il PAO, cioè il periodo di tempo in cui il prodotto può essere utilizzato una volta aperto. Approfondisci questo argomento cliccando qui). I trucchi economici e venduti nei canali non autorizzati danno minori garanzie di sicurezza.

Prima del trucco definitivo, fai un piccolo test

Prima di procedere con il trucco, sarebbe sempre meglio testare il cosmetico scelto su un piccolo lembo di pelle del bambino (magari dietro all’orecchio o su un braccio) per verificarne la sensibilità. Per rimuovere ogni traccia di make-up, invece, bisognerebbe utilizzare uno struccante delicato, dedicato alle pelli sensibili, e poi sciacquare bene il viso con abbondante acqua. Cosa succede se non ci si strucca prima di dormire? Scoprilo qui

Non truccare occhi e bocca

Il viso del bambino può essere truccato senza problemi ma sarebbe meglio evitare di applicare i prodotti cosmetici su palpebre e bocca, in modo da evitare di irritare la congiuntiva e le mucose.

Dolci di carnevale: i consigli dell’esperto per fritti a regola d’arte

Fobie: come nascono e quante ne esistono?

Fritto e frittura: 10 regole per renderli un po’ più sani

Che giochi devono fare i bambini? I consigli degli esperti, anno dopo anno

 

Chiedi un consulto di Pediatria