Bambini: un uovo al giorno mette il “turbo” alla crescita

Se un boccone va di traverso

La sua introduzione nella dieta dopo i 6 mesi aiuta lo sviluppo e non aumenta le allergie

«Ti sembra sciupato? Avrà mangiato abbastanza?». Ecco l’incubo di tutte le neo-mamme. Centimetro e bilancia alla mano, ogni settimana è una sfida per vedere se la crescita del bambino rispetta le previsioni del pediatra o se qualcosa non va. L’antidoto contro questa paura, però, è a portata di mano: anzi, di frigo. Sono le uova, come dimostra uno pubblicato sulla rivista Pediatrics dall’Università di Washington a Saint Louis.

Lo studio

I ricercatori guidati da Lara Iannotti hanno condotto uno studio su 163 bambini di età compresa fra i 6 e i 9 mesi che vivono in Ecuador, un Paese in via di sviluppo dove l’alimentazione dei bambini non è certo completa e varia come nei Paesi più ricchi. Dei bambini selezionati, 83 hanno inserito nella loro dieta un uovo al giorno per 24 settimane, mentre i restanti 80 bambini hanno continuato a nutrirsi secondo le loro abitudini. Nel corso dell’esperimento, la loro crescita è stata monitorata con visite domiciliari fatte a cadenza settimanale.

I risultati

I dati raccolti dimostrano che l’assunzione di un uovo al giorno ha ridotto il consumo di alimenti zuccherati e ha messo il “turbo” alla crescita, sia per quanto riguarda la lunghezza, sia il peso dei bambini. Grazie alle uova, i casi di arresto della crescita sono scesi del 47%, mentre i bambini sottopeso sono calati del 74 per cento.

Nessun rischio allergie

«Il nostro studio ha monitorato attentamente anche eventuali reazioni allergiche alle uova – sottolinea Iannotti – eppure non sono stati riscontrati problemi durante le visite settimanali». Un messaggio rassicurante per le mamme, dunque. Le uova possono essere tranquillamente inserite nella dieta dei bambini durante lo svezzamento, dopo i 6 mesi, senza aumentare il rischio di allergie.

Una soluzione per i Paesi in via di sviluppo

«Siamo rimasti sorpresi da questi risultati», commenta Iannotti. «Le uova sono facilmente accessibili e a buon mercato. Inoltre sono un’ottima fonte di nutrienti per la crescita e lo sviluppo». Oltre ad essere un alimento completo per i nostri bambini, «hanno davvero il potenziale per contribuire a ridurre i problemi della crescita nei Paesi in via di sviluppo».

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Gli errori da non fare durante lo svezzamento

Pappa e capricci

Latte materno: cosa contiene e tutti i benefici

Bambini: il consumo di arachidi previene il rischio di diventare allergici


  • Questo termine non scientifico viene utilizzato per indicare il periodo della […]

  • L’afta rappresenta l’espressione clinica della stomatite aftosa […]

  • L’anisakiasi, o anisakidosi, è la condizione provocata […]

  • È una malattia professionale che colpisce i polmoni, che diventano […]

Pubblicato il: 8 Giugno 2018 Aggiornato il: 8 Giugno 2018
Chiedi un consulto di Pediatria