Bambini e incidenti: cosa fare nei primi 5 minuti

Pubblicato il: 12 Maggio 2018 alle ore 14:55 Aggiornato il: 14 Maggio 2018

Sono tanti gli incidenti piccoli e grandi che possono capitare ai bambini, dentro e fuori le mura domestiche: saper fare la cosa giusta entro i primi 5 minuti può rivelarsi fondamentale. A questo tema è dedicato il numero speciale di ‘A scuola di salute’, il magazine dell’Istituto per la Salute del Bambino e dell’Adolescente dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù

Se ingerisce corpi
estranei

Evitate di indurre il vomito nel bambino o di cercare di rimuovere l’oggetto con pacche sulle schiene. Così si rischia di aggravare la situazione facendolo finire nelle vie respiratorie.

Semi-annegamento

Quando l’acqua o un altro liquido finisce nelle vie aree, iniziate le manovre cardio-respiratorie solo se il bambino non respira e mettete il piccolo in posizione di sicurezza in attesa dei soccorsi.

Avvelenamento

Qui è fondamentale la prevenzione. Non lasciate prodotti tossici in posizioni raggiungibili dai bambini. In caso di incidente, contattare immediatamente il Centro Antiveleni più vicino a casa vostra, al quale comunicare quale sia la sostanza tossica con la quale si è entrati in contatto. Andate in Pronto Soccorso o chiamate il 118 se il prodotto è tossico o le condizioni del piccolo sembrano gravi.

Traumi

Evitate di muovere le ossa o le articolazioni incidentate tentando “sistemazioni” fai da te. È bene invece applicare ghiaccio, tenere l’articolazione a riposo e portare il bambino al Pronto Soccorso per gli esami diagnostici.

Trauma cranico

Non muovete il bambino se le condizioni appaiono gravi. Andate immediatamente in Pronto Soccorso se c’è perdita di coscienza, disturbi dell’equilibrio o amnesia. Allertate i soccorsi se c’è difficoltà nell’articolare le parole, nel movimento o se ci sono episodi di vomito ricorrenti.

Ustioni

Mai rimuovere i vestiti incollati alla cute. Non rompete le vescicole cutanee e raffreddate l’area con acqua corrente (8-15°C) per almeno venti minuti.

Ferite

Pulite la ferita con acqua e sapone e disinfettate con sostanze antisettiche. Comprimetela e copritela con garze sterili.

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE 

Incidenti domestici e bimbi piccoli: cosa fare?

Cosa fare in caso di lividi?

Bambini sicuri in casa: per i genitori arriva la guida del Ministero della Salute

Nasce la seconda pelle che cancella rughe e ferite





Chiedi un consulto di Pediatria