I dolcificanti non aiutano a perdere peso

I dolcificanti

Un'imponente metanalisi su 56 studi sull'argomento dimostrano che non ci sono neanche prove sufficienti sulla loro sicurezza. È la più approfondita analisi su questo tema mai realizzato

I dolcificanti non sono più sani dello zucchero e a volte possono essere addirittura più dannosi. Sempre più usati dalle aziende per abbassare il numero delle calorie nei loro prodotti e dalle persone per dolcificare caffè e tisane.

La revisione di questi studi è stata effettuata proprio per rispondere a una serie di dubbi sollevati dall’Organizzazione Mondiale della Salute.

I risultati

Nella stragrande maggioranza degli studi non si evidenziava una differenza significativa tra i dolcificanti e lo zucchero, per quanto riguarda:

  • peso;
  • controllo dello zucchero nel sangue;
  • salute dei denti;
  • cancro;
  • malattie cardiovascolari;
  • malattie renali;
  • disturbi dell’umore.

Non c’è certezza sulla loro sicurezza

Nonostante l’esame approfondito degli studi non ci sono prove scientifiche sufficienti per dichiarare che i dolcificanti siano sicuri per la salute di chi li assume con regolarità.

Studi precedenti

Già molti studi precedenti mettevano in allarme sull’uso dei dolcificanti. Il problema sta nel fatto che il sapore dolce inganna il cervello. In pratica il corpo pensando che sia zucchero, si comporta di conseguenza facendo accumulare nel corpo qualsiasi sostanza che mangiamo.

Alcune ricerche sostengono che aumenti il rischio di sviluppare malattie croniche come il diabete di tipo 2. In questo caso però le dosi devono essere alte e continue.

Fonte:  

I dolcificanti artificiali ti spingono a mangiare di più

Zucchero: guarda in quali cibi si nasconde

Lo zucchero fa male. Ecco 8 modi per sostituirlo

Miele alleato di salute: scopri tutti i suoi “superpoteri”



Pubblicato il: 4 Gennaio 2019 Aggiornato il: 11 Gennaio 2019
Chiedi un consulto