Hai bevuto troppo la sera? Il giorno dopo comportati così

Carico il video...

Combinare cene e aperitivi con uno stile di vita sano ed equilibrato è possibile secondo il libro di Paolo Soffientini, dal titolo "Cent'anni da leoni". Alla base dei consigli, 225 studi scientifici

Si può avere una vita “rock and roll” e seguire contemporaneamente uno stile di vita sano? Non è semplice come bere un bicchiere d’acqua dopo ogni serata mondana, ma impegnandosi e seguendo dei trucchetti non così complessi si può fare. Ne è convinto Paolo Soffientini, ricercatore dell’Istituto Firc di oncologia molecolare (), che sul tema ha scritto un intero libro dal titolo – eloquente – «Cent’anni da leoni» (edizione Mondadori). A sostenere la sua causa, però, non sono fantasie, ma studi scientifici accuratamente raccolti e analizzati.

Le fonti 

«Ho preso in considerazione 225 pubblicazioni ad alto “impact factor”, che è l’indice di autorevolezza scientifica che va da 0 a 70» spiega l’autore. «L’80-90% delle pubblicazioni ha un impact factor tra 0 e 6. Soltanto il 10-15% lo ha superiore a 6 o 10, mentre le ricerche ad altissimo impact factor, quindi molto autorevoli, sono ben poche. Gli studi da me selezionati per il libro hanno 11,95 di media di impact factor».

La dieta di compensazione

Il pilastro su cui si basa li libro di Soffientini è il concetto di dieta di compensazione. Spiegato in modo semplice: se una sera si esagera con qualche bicchiere di troppo e si eccede in grassi e zuccheri, allora bisogna compensare – o prima o dopo l’evento mondano – con una serie di azioni. Non solo alimentari. La spiegazione dettagliata (con tanto di alimenti da mangiare se la sera prima avete bevuto un po’ troppo) nella videointervista all’autore.

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE

L’esercizio fisico ripara alcuni danni dell’abuso di alcol

20 bicchieri di vino alla settimana accorciano la vita

Il vino mi fa venire mal di testa: sono intollerante?

L’abuso di alcol durante l’adolescenza modifica il cervello

Pubblicato il: 13 novembre 2018 Aggiornato il: 13 novembre 2018
Chiedi un consulto di Nutrizione