Fosforo: sai perché è importante per il nostro benessere?

Pubblicato il: 9 Aprile 2019 alle ore 03:36 Aggiornato il: 10 Aprile 2019

Per molti aiuta la memoria e la salute del cervello, ma nessuno studio scientifico ha mai confermato questa notizia. Ecco a cosa serve e quali sono i pericoli di un eventuale sovradosaggio secondo la scienza

Dopo il calcio, è il minerale più diffuso. L’85% si trova nelle ossa, il 15% nei tessuti molli e nei fluidi extracellulari.

A cosa serve?

  • È cruciale per la salute delle ossa e dei denti,
  • per la trasformazione del cibo in energia,
  • è un costituente del DNA e dell’RNA, di alcune proteine e di alcuni zuccheri,
  • permette il funzionamento di alcune vitamine del gruppo B.

Non è scientificamente dimostrato che aiuti la memoria.

Qual è la razione giornaliera consigliata di fosforo?

La dose giornaliera raccomandata di fosforo è di 800 mg.

Dove si trova?

In quasi tutti gli alimenti, ma soprattutto:
  • nelle uova,
  • nella frutta secca,
  • nella carne, sia rossa che bianca,
  • nel pesce,
  • nei latticini,
  • nei legumi,
  • nei cereali,
  • nel lievito,
  • nei semi di zucca,
  • nella crusca di grano,
  • nel latte in polvere scremato,
  • nel merluzzo sotto sale,
  • nell’uovo,
  • nei semi di papavero,
  • nel germe di grano,
  • in tante verdure.

Cosa succede se manca?

La carenza è molta rara. Quando avviene ci possono essere rachitismo nei bambini e osteomalacia negli adulti. Bisogna stare attenti anche ad avere un buon equilibrio tra fosforo e calcio, per non rischiare di alzare il rischio di osteoporosi. Guarda qui la video guida completa sull’osteoporosi.

Cosa succede se ne assumiamo troppo?

L’eccesso è molto raro. Può essere un problema nei neonati. Possono causare infatti una riduzione dei livelli di calcio nel sangue. Può succedere che ad alte dosi possano provocare degli spasmi muscolari.




Chiedi un consulto di Nutrizione