Alcuni dolcificanti artificiali favoriscono l’accumulo di grasso

Pubblicato il: 6 Aprile 2018 alle ore 09:26 Aggiornato il: 6 Aprile 2018
Evita i dolcificanti

Sotto accusa il sucralosio, che altera il metabolismo delle cellule: a rischio obesi e diabetici

I dolcificanti artificiali non sono sempre quella salutare alternativa allo zucchero che immaginiamo. E’ il caso del sucralosio, 650 volte più dolce del saccarosio ma con zero calorie: riportato sulle etichette di molti alimenti come E955, può alterare il metabolismo se consumato in dosi massicce, favorendo l’accumulo di grasso soprattutto nelle persone obese. A lanciare l’allerta è uno studio della George Washington University presentato in Florida, ad Orlando, in occasione del congresso annuale della Società di Endocrinologia .

Cellule in provetta

I ricercatori hanno esposto al dolcificante delle cellule staminali derivate da tessuto adiposo umano, per un periodo di 12 giorni e a una dose pari a quella presente nel sangue di persone che bevono quattro lattine di soda al giorno: come risposta, le staminali hanno mostrato un aumento dell’espressione di geni che indicano infiammazione e produzione di grasso; inoltre si è osservato anche un aumento dell’accumulo di goccioline di grasso.

Grasso addominale

I ricercatori hanno poi analizzato delle biopsie di grasso addominale prelevate da otto adulti (quattro obesi e quattro normopeso) che consumavano dolcificanti artificiali, soprattutto sucralosio e aspartame. I campioni sono stati confrontati con quelli di adulti che non consumano dolcificanti. Dai risultati è emerso che nei consumatori di dolcificanti si ha un aumento nel trasporto di glucosio nelle cellule, un aspetto di particolare interesse per gli adulti con diabete e prediabete. Inoltre si è registrata una iperattività dei geni associati con la produzione di grasso, con effetti più evidenti nei soggetti obesi.

No allarmismi

I ricercatori sottolineano che è ancora troppo presto per trarre delle conclusioni sull’uso di questi dolcificanti e che servono ulteriori studi su un ampio numero di persone. Nell’attesa che la scienza dia il suo verdetto, non resta che un invito alla moderazione e al buon senso.

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE

I dolcificanti artificiali ti spingono a mangiare di più

Zucchero: guarda in quali cibi si nasconde

Lo zucchero fa male. Ecco 8 modi per sostituirlo

Miele alleato di salute: scopri tutti i suoi “superpoteri”




  • L’alveolite è un processo infiammatorio che colpisce l’osso […]

  • Come praticare il massaggio anti-colica per i neonati.   L'articolo […]

  • Gli acari sono una sottoclasse degli “aracnidi” e sono […]

  • È una parte del cervello, l’organo più importante del […]

Chiedi un consulto di Dietetica